L’ago


Il bordo scorre come fettuccia ad orlo del lago ci sono segni e segnali che accompagnano questo viaggio

la tavola è ricca e piena : non di cibo ma di intesa-attesa-protesa a darci la mano

l’ingenuità ti siede in fronte la passione accanto

sai vivere con noi questo tratto lieve che accompagna il viaggio

il lago è l’ago di questo incontro di questa scelta che si farà strada : qualunque sarà ci inonderà 

ci sono montagne e acqua e colori tersi nel cielo di un – nuovo- settembre

sapremo essere sempre così naturalmente nuovi?
la strada scorre tra parole e risa

( tempi serrati mai vuoti )

vorrei dire grazie a questa vita alla tua presenza al nostro incontro sempre su un lago sempre bagnato dall’intesa

vorrei ma l’ago della bilancia sta fermo. non voglio recare dolori e usare pesi inappropiati . 

aspetto un-l’ago- giusto per cucire e ricamare delle cose più belle la tela preziosa che è in mano: nostra.
Artist:Isabella Kramer -pavillion Villa Melzi- water color.

5 pensieri riguardo “L’ago

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...