sintesi

la convenienza ha spesso uno sconto di poco conto.

ho imparato a far -fruttare- le delusioni.

io i lutti li mastico ma le gioie mi creano inappetenza.

inadeguata alle circostanze? Si, lo so da sempre.

sono rumorosa nel silenzio

sono osservatrice nella moltitudine

resto attenta quando appaio distratta

tutti i miei difetti sono punto di forza nel mio intimo.

non faccio testo ma lascio un segno -un tratto – che può essere delicato

ho imparato a dare, donare, e domare le circostanze .

Artist:Richard Burlet ,1957

In tre

In tre non si è niente :se non c’è vincolo di fede o Dio.

Il terzo è incomodo come il freddo ad agosto

Ho piedi nudi su vetri taglienti : non ero preparata a questo.

Il dolore lo sento ma la paura del dolore , ora, fa meno male.

Percorso ad ostacoli già affrontato: dietro, in disparte, nella pista a fianco da quella di gara… la riserva non galoppa mai sul terreno preparato.

Un kg ogni mese.

Ho ripreso a vomitare e farmi male .

Non vali un grammo del mio soffrire.

Posso essere ogni cosa, ogni donna, avere ogni ruolo :potevo accettare la scommessa ma -il piatto- ha un prezzo troppo alto ora.

Dei tre giocatori , la Seconda, lascia il tavolo.

Artist: Umberto Buccioni, tre donne, olio,1910 circa

Investimento

anche l’attesa che faccio di te si può definire un’investimento ?

quello sulla mia capacità di discernere e guidare le emozioni usando tutte le marce dalla prima alla sesta e molte volte la retromarcia.

non uso un’automatico:ho una guida che si rende flessibile . la tua è una strada impegnativa.

può essere investimento il tempo in attesa ? decisioni mentali e progetti in itinere…sulla strada che divide…

… l’attesa è di per se un progetto che lima e erode ogni spigolatura ogni mio lato superfluo .

Qui guadagno quindi.

(investo in linea diretta ai miei mutamenti)

riesco a fare -affari- con te?un caso chiamarli ” love affairs “?

Artist: Jack Vettriano, oil in canvas.