Il conto

la ragazza è sveglia parla e convince ad ogni movenza la spalla è sexy ed in vista ad arte, lo smalto brilla e attira lo sguardo del  suo astante, la coda con cui raccoglie i capelli dice ad ogni battito “prova a domarmi”.

la pelle vecchia e lucida, la camicia inamidata ma senza cifre, da la misura del settantenne abbondante che le offre vino .

Non fosse perché è il tavolo attiguo e il profumo scelto dall’uomo fa a pugni con il salmastro del mare che mi scivola tra la bocca e il naso,resterei stordita dalla boria di lei.

sorgeggio il mio vino sola fra molti ai tavoli: privilegio o condanna?

Noto appoggiando il calice  che ho lo smalto sbreccato all’indice destro :ahimè  non potrei “smanettare” tanto quando la lei e, pagherò questa mia indisponibilità ai  compromessi.

“conto”, grazie.
Artist:Jeremy Lipking, oil on canvas.

7 pensieri riguardo “Il conto

  1. Che preferisco cenare o pranzare in compagnia, perché il cibo è più gustoso se condiviso. Prendere un caffè o un aperitivo da sola, come ho fatto da poco, a volte è assai gradevole quindi privilegio.
    Eletta

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...