quadri


nei miei racconti mi dipingo a tinte forti: ma sono un acquarello 

nei vostri racconti siete carboncino a linee spesse: ma vedo tratti di generosa umanità 

mi fermo a capire i tratti che ci uniscono e non le linee divergenti che ci separano.

della vostra vita vorrei l’abilità a saper scegliere e delimitare. (io che ho confini labili e ricchi di singhiozzi).

perché nessuno mi ama?
Artist:Cokbulan Coskun, reflection.

17 pensieri riguardo “quadri

  1. Hai scritto una cosa bellissima: “mi fermo a capire i tratti che ci uniscono e non le linee divergenti che ci separano”. Mi piace poi quel “mi fermo a capire”. Quanta poca intenzione, quanta poca attenzione mettiamo (nel dirlo in generale mi faccio un autodafé) nella relazione con gli altri, nell’incontro con l’altro, al fine di comprenderlo veramente? Così concentrati e rannicchiati su noi stessi, i nostri modi, i nostri moti, i nostri obiettivi-paraocchi. Invece in questo tuo specchiarti nell’altro trovo un forte movimento verso, una grande apertura. Una volontà di conciliazione, di incontro.
    E nel definirti così, un acquarello sotto strati e parole più aggressivi e provocatori, dalle tinte più accese e contrastanti, una materia spessa, dalla pennellata solida, quasi in rilievo, trovo un ritratto che intravedevo appena, ma diventa evidente, nitido.
    Non posso pensare o credere che nessuno colga, apprezzi, si prenda cura della tua vitalità, della tua sensibilità, della profondissima, umana, disarmante voglia di amare che hai. E’ già racchiusa in quel tuo assunto, nella curiosità di cercare punti di contatto e di comunicazione fra mondi di per sé non sovrapponibili, talvolta così distanti.
    Non so quanti però scelgano veramente, quanti veramente delimitino i propri orizzonti, imbriglino il proprio destino. Non è così per me. Non dico che non sia possibile, anzi. Solo non ne sono capace. Ma si può apprendere ad accettare, ad accettarsi prima di tutto. Amando e rispettando se stessi, trovare la forza per mostrarsi per quello che si è senza paura di essere feriti, senza negarsi, senza obbligarsi ad assumere forme che non ci appartengono. Io credo nel valore dell’autenticità. Credo che sia il primo passo perché qualcuno possa riconoscerci e amarci veramente.
    Nel territorio dell’autenticità e del riconoscimento-accettazione di sé, stai muovendo passi da gigante. Li leggo ogni giorno. Li condividi ogni giorno. Senza barriere, senza finzioni, senza difese. Liberamente.
    Per questo mi chiedo: come è possibile non riconoscerlo, ammirarlo, apprezzarlo, proteggerlo come gemma preziosa?

    Mi piace

    1. Eppure è così. Certo La sommatoria della vita con le sue/mie scelte è stata determinante. Ma col tempo si impara e ci si lascia aiutare in questo. Io ne ho un gran bisogno di consigli e ascolto e tanto cerco di darne ma non sempre tutto torna nella misura in cui si vorrebbe. Così impari a lasciar andare a cercare nella sofferenza un ringraziamento alla crescita individuale. Immagino un domani questa mia – splendida armatura- sarà ‘disciolta’ e con esca la possibilità di far fluire all’esterno quel che da anni e anni e ancora anni dono solo a singhiozzi e tra i pianti. Ma i cicli grazie a iddio si chiudono in quanto tali. Anche questo ciclo tormentato dei passati mesi ha aperto su altro. Altro di me. Se guardo indietro so che posso solo sorridere a me stessa compiaciuta e andare avanti. Non abbandono l’idea e il progetto di -Vita- ma lo considero sempre più prezioso. Se non si è folli prima o poi la mia semplice mite e dolce visione del quotidiano sarà contemplata. In almeno più di due…

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...