Io respiro

Ho sciolto i polsi e levato la corsa

Ho respirato aria buona

Un anno è passato : il lavoro costante è premiante

Rinata , io

Inciampo e non cado ho sempre scarpe da ballerina ma riesco a fare volteggi sulle punte

Ho appuntito le armi e cercato nei mei anfratti più profondi il senso evidente della felicità

E sono io

Artist: Jack Vettriano

Predestinata

Catenelle piccole si riannodano:proprio ora.

Una collana lasciata senza chiusura e appoggiata in un segreto posto.

Un ambiente interno mai chiuso ma ben presto messo al censo della paura e del giudizio.

È come tornare ad avere trent’anni in un colpo .

Con un fermaglio ben lavorato la -catena- ora tornata ad essere collana.

Passaggi di perle e anni di vita.

Io infilavo perline piccole che pensavo non avere valore.

Ora, questa bella chiusura arriva nelle mie mani: metto fine ad un giro e non arrivo ancora a 50.

Ho in mano un milione di perline pure e splendenti.

Accecherei l’invidia .

Accenderei la vita .

sintesi

la convenienza ha spesso uno sconto di poco conto.

ho imparato a far -fruttare- le delusioni.

io i lutti li mastico ma le gioie mi creano inappetenza.

inadeguata alle circostanze? Si, lo so da sempre.

sono rumorosa nel silenzio

sono osservatrice nella moltitudine

resto attenta quando appaio distratta

tutti i miei difetti sono punto di forza nel mio intimo.

non faccio testo ma lascio un segno -un tratto – che può essere delicato

ho imparato a dare, donare, e domare le circostanze .

Artist:Richard Burlet ,1957