mio figlio

 

sei nato ai miei 37: la fretta di non -incontrarti- è stato il movente di una scelta testarda e biologica.

ti cresco sola, non in solitudine.

[il mio amore, lo so, non è sufficiente a colmare il tuo diritto alla famiglia.

egoismo di mamma e femmina.]

vorrei vederti felice e saperti sicuro anche nella mia assenza.

[la paura di mancare è il mio pungolo al cospetto dei tuoi piccoli e pochi anni]

la sera i tuoi piedini si appoggiano alle mie gambe: per quanto ancora camminerai nei miei passi ?

il giorno la tua mano mi cerca se la strada è difficile e incerta: ti sorreggo a scorto, ti accompagno e seguo. sempre con maggiore discrezione. sempre con più paurosa attenzione.

piccolo uomo .

impronta nel futuro.

eredità del mio passato.

incoscienza e altruismo è la tua vita.

[la mia ha il prezzo della tua serenità.]

trovare amore per due sapendo di amare poco se stessi rende tutto pauroso.

ostacoli in crescita.

lucidità postuma.

da tre in su è famiglia.

scusami.

 

Artist: M.Liepke, quite moments, oil on canvas.

strade

 

Hai le mani specchio dell’animo: mordibe e forti, pronte per -accompagnare- e estranee all’ errore dei tempi.

(riflettiamo)

[siamo due affamati e non si discute sulle fame reciproca ma rifiutiamo la convivialità di chi siede ad un banchetto e non ha l’invito ufficiale. ]

Mi sento compresa non sono refrattaria ad oltranza.

[Vorrei la perseveranza e la fiducia riservata agli ‘ impeghi’ seri. la mia visione è esclusiva nella vita e nelle scelte.]

Non impongo la mia linea. Sono un segmento , adesso, un’uscita dalla tua strada maestra.

sono la curva improvvisa che solo i piloti capaci sanno affrontare;dietro la curva, nascosti dall’ ignoto, le soddisfazioni.

[non voglio sbandamenti anche se la mia corazza è forte.]

 

 

Artist: Rohn Hicks, oil on canvas.

marmo

Mosè Michelangelo, particolare , scultura

 

quanto cambia questo cielo tra soffi e sbuffi.

quanto cambia questo perimetro che si adagia,  attento e lento , sul mio confine.

quanto cambia di forza e direzione  il vento tra noi: si introduce ribelle, arruffa l’intimità per spirare tra respiri leggeri.

vorrei prenderti e farti mostrarti che niente, ora e qui  sosta  fuori luogo.

ti vedo al mio lato, vicino , attento, forte e stabile : sei  marmo che lavorato assume le forme morbide che solo i grandi capolavori possono avere.

 

Artist: Michelangelo Buonarroti, Mosè, particolare